Biogas: in arrivo l’invasione dei piccoli impianti…

Recentemente il Germania sono state emanate la nuove regole incentivanti le fonti di energia rinnovabile.

Per i piccoli impianti a biogas, in particolare da liquami da allevamento, sono previsti incentivi davvero molto interessanti.

Poichè anche nel settore biogas la Germania rappresenta il principale mercato, questo cambiamento epocale porterà grandi novità anche dalle nostre parti…

Semplificando molto, il biogas da biomasse è incentivato con una tariffa variabile tra 14 e 6 cent/kWh a seconda della taglia, con qualche cent in più per impianti di digestione di rifiuti organici urbani. Per gli impianti inferiori a 75 kW con biogas prodotto da liquami aziendali il premio è invece di 25 cent/kWh (§27b).

Proprio per questo motivo molte delle principali aziende di impianti di biogas – guarda caso tedesche – stanno testando in questi mesi i primi impianti per queste taglie.

Fino a pochissimo tempo fa era praticamente impossibile trovare soluzioni sotto i 250 kW, ultimamente qualche azienda si è spinta fino ai 100 kW ed ora, grazie al traino tedesco, dal 1° gennaio 2012 vedremo fiorire numerosi impianti da meno di 100 kW, rendendo forse finalmente conveniente l’installazione di un impianto a biogas a gestione e con autonomia aziendale, evitando contratti decennali su ettari di colture dedicate.

Taggato su: , ,

Un intervento su “Biogas: in arrivo l’invasione dei piccoli impianti…

  1. Pingback: Biogas: l’invasione dei mini impianti | ripensa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Per ulteriori informazioni visita la pagina sulla privacy.

Chiudi