Piemonte: nuove regole per le concessioni idroelettriche

Dal 1° giugno 2014 in Piemonte sono in vigore importanti novità procedurali sulle concessioni di derivazioni di acqua pubblica, anche ad uso idroelettrico.

Le nuove regole sono contenute nel Dprg 14 marzo 2014 n. 1/R, che è andato a modificare alcuni punti del Dprg 29 luglio 2003 n. 10/R “Regolamento di disciplina dei procedimenti di concessione di derivazione di acqua pubblica” e introducono criteri nuovi e in taluni casi più restrittivi, se ne cita ad esempio uno:

Art. 9. (Procedibilità della domanda ed esame preliminare)
1. Qualora, ad un primo esame, l’ufficio riscontri la mancanza di uno o più delle informazioni e dei documenti previsti a pena di improcedibilità nell’Allegato A, il procedimento si conclude con la dichiarazione di improcedibilità della domanda.
2. Qualora la domanda, in base ai criteri di cui all’articolo 18, risulti senz’altro inattuabile o contraria al buon regime delle acque, alla loro qualità o ad altri interessi generali, il procedimento si conclude con l’immediato rigetto della stessa.

A breve sul sito Regionale sarà possibile trovare il testo coordinato della DPRG n.10/R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Per ulteriori informazioni visita la pagina sulla privacy.

Chiudi