Operativo il Bando regionale per diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell’energia ISO 50001

La Regione Piemonte, con la pubblicazione della Determina del 21 settembre, ha reso operativo il bando per diagnosi e SGE, a valere sul POR FESR 2014-2020.
L’applicativo per la presentazione della domanda sarà accessibile a partire dalle ore 10.00 del 3 ottobre 2016.

Il bando, con una capienza di circa 3 milioni, concede contributi in conto capitale fino al 50% dei costi ammissibili per i seguenti interventi:

  • esecuzione di diagnosi energetiche finalizzate alla valutazione del consumo di energia e al risparmio energetico conseguibile, secondo i criteri espressi dall’allegato 2 al decreto legislativo 4 luglio 2014 n. 102;
  • attuazione del sistema di gestione dell’energia (SGE) e rilascio della certificazione di conformità alla norma ISO 50001 (corredata di diagnosi energetica). La certificazione dovrà essere rilasciata da organismi terzi, indipendenti e accreditati.

Sono inoltre ritenute ammissibili le spese documentate, al netto dell’IVA, sostenute dai beneficiari a far data dal 29 dicembre 2015 che siano relative alle due linee di intervento sopra indicate.

Le PMI dovranno realizzare almeno uno degli interventi previsti dalle diagnosi entro 24 mesi dalla data di concessione, con un tempo di ritorno economico inferiore o uguale a quattro anni, riconducibili alle tipologie di intervento di seguito riportate:

  • installazione di impianti di cogenerazione ad elevato rendimento;
  • interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica nei processi produttivi;
  • interventi diretti a ridurre l’incidenza energetica sul prodotto finale, tali da determinare un significativo risparmio annuo di energia primaria;
  • interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica degli edifici nell’unità locale;
  • sostituzione puntuale di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza;
  • installazione di impianti a fonti rinnovabili a condizione che l’energia prodotta sia destinata al soddisfacimento del fabbisogno di energia dell’unità locale.

> Maggiori informazioni sulla pagina dedicata

Taggato su: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Per ulteriori informazioni visita la pagina sulla privacy.

Chiudi