Categorie
Energia

Pubblicato il rapporto “Regolazione regionale della generazione elettrica da fonti rinnovabili” aggiornato al 31 dicembre 2013

Il GSE ha aggiornato la pubblicazione che contiene una ricognizione della normativa nazionale e locale riguardante le fonti di energia rinnovabile, importante strumento di consultazione per non perdersi nella giungla normativa.

Lo studio presenta in chiave comparativa il quadro degli interventi compiuti dalle Regioni per attuare, modificare o integrare le norme nazionali in materia di autorizzazioni per gli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Il rapporto considera i regimi autorizzativi specifici, le procedure di valutazione ambientale connesse, i procedimenti amministrativi per la concessione di acque superficiali e di risorse geotermiche: un complesso di funzioni amministrative quasi tutte conferite alle Regioni e, in molti casi, da queste delegate alle Province. E’ stata inoltre fatta una ricognizione di come le Regioni abbiano esercitato la facoltà loro attribuita di individuare aree non idonee all’installazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili.

 > vai al sito del GSE

Categorie
Energia

Decreto FER elettriche: GSE pubblica i Bandi per l’iscrizione ai Registri e per la partecipazione alle Procedure d’Asta

Come previsto dal DM 6 luglio 2012, il GSE ha pubblicato i bandi per l’iscrizione ai registri e alle procedure d’asta per gli impianti a fonti rinnovabili (escluso il fotovoltaico): eolico, idroelettrico, biomasse, geotermici e a fonte oceanica.

I Registri e le Procedure d’Asta si apriranno alle ore 9,00 del 28 aprile 2014 e si chiuderanno improrogabilmente alle ore 21,00 del 26 giugno 2014.

L’iscrizione ai Registri e la partecipazione alle Procedure d’Asta sarà possibile esclusivamente tramite l’apposito portale informatico https://applicazioni.gse.it.

Per maggiori informazioni, scaricare i bandi sul sito del GSE, le procedure applicative e le nuove FAQ.

Categorie
Biomasse Energia Eolico Geotermico Idroelettrico Solare

Decreto FER Elettriche: pubblicato l’aggiornamento delle Procedure applicative

Il GSE ha pubblicato l’aggiornamento delle Procedure applicative del DM 06/07/2012 rispetto alla versione del 24/08/2013.

Sarà, ma mi aspettavo almeno un capitolo introduttivo che illustrasse le principali differenze rispetto alla versione precedente, invece non mi pare ci sia nulla di simile. Io, per ora, ho visto che a pagina 22, nel capitolo 1.3.5.4 (Criteri di priorità per gli impianti a biomassa), il punto a) dei registri ora dice

impianti alimentati da biomasse di “Tipo a” e di “Tipo b, di proprietà di aziende agricole, singole o associate”, con potenza non superiore a 600 kW;

mentre la versione precedente diceva (pag. 16)

impianti alimentati da biomasse di “Tipo a” e di “Tipo b”, con potenza non superiore a 600 kW, di proprietà di aziende agricole, singole o associate;

Insomma, piccole variazioni che talvolta sembrano solo lessicali, ma che in realtà nascondono cambiamenti sostanziali. Credevo fossero le Procedure applicative del DM 06/07/2012, invece mi sa che è la Settimana Enigmistica… trova le differenze!

Categorie
Energia

DM 6 luglio 2012: pubblicate le graduatorie per impianti FER

Sul sito del GSE sono stati pubblicate le graduatorie per gli impianti a Fonte Rinnovabile che accederanno all’incentivazione.

Scorrendo le graduatorie si possono ricavare alcune informazioni utili sullo stato di salute delle energie rinnovabili nel nostro paese. Di seguito si propongono un paio di veloci spunti di lettura.

Innanzitutto il dato sulle richieste presentate rispetto a quelle che hanno avuto accesso all’incentivazione: per tutte le fonti rinnovabili il contingente previsto dalla norma non soddisfa la richiesta, con casi eclatanti come l’idroelettrico ed eolico dove le richieste sono state superiori a 2 o 3 volte quanto disponibile.
registro_2013

Il primo commento è quindi che esiste un sistema industriale che è pronto a investire e che investe (perchè per arrivare davanti al GSE bisogna avere un progetto approvato, quindi soldi già spesi), a fronte di incentivi non particolarmente ricchi e non all’altezza delle aspettative.

Riporto anche un focus sul discorso biomasse. Le procedure di iscrizione al Registro prevedono alcune priorità per la formazione delle graduatorie: passano per prima le società agricole, gli impianti piccoli, gli impianti alimentati da biomasse di scarto provenienti dalla zootecnia etc.

Questi criteri hanno portato alla formazione di una graduatoria composta dai progetti illustrati nell’immagine seguente, molto eloquente.

registro_2013_2

“Vincono” effettivamente impianti di dimensioni ridotte, che utilizzano biomasse non pregiate e presentati da società agricole e c’è pochissimo spazio per altre iniziative.

Il prossimo appuntamento con il Registro e le Aste sarà l’anno prossimo, a meno di novità normative.

 

 

Categorie
Energia Eolico Solare

Retrofit impianti fotovoltaici ed eolici

Con la recente Delibera 243/2013/R/eel l’Autorità per l’Energia ha modificato e approfondito alcuni punti della precedente Delibera 84/2012//R/eel indicando quali disposizioni e quali tempistiche dovranno rispettare gli impianti rinnovabili per continuare a beneficiare di convenzioni come incentivi e scambio sul posto.

In particolare dovranno essere rispettate le prescrizioni di cui al paragrafo 5 dell’Allegato A70 al “Codice di rete” di TERNA degli impianti di produzione connessi alla rete di distribuzione aventi le seguenti caratteristiche:

  • potenza complessiva superiore a 6 kW, connessi alla rete di Bassa Tensione ed entrati in esercizio entro il 31 marzo 2012;
  • potenza complessiva fino a 50 kW, connessi alla rete di Media Tensione ed entrati in esercizio entro il 31 marzo 2012.

Dalla delibera n. 243 emergono le seguenti tempistiche e indicazioni:

Adeguamento entro il 30 giugno 2014 per

  •  Impianti collegati alla rete BT alla data del 31 marzo 2012 di potenza superiore a 20 kWp
  • Impianti collegati alla rete MT alla data del 31 marzo 2012 di potenza sino a 50 kWp

Adeguanto entro il 30 giungo 2015 per

  •  Impianti collegati alla rete BT alla data del 31 marzo 2012 di potenza compresa tra 6 kWp e 20 kWp

Il mancato adeguamento anche dopo il sollecito delle imprese distributrici, comporterà la sospensione di eventuali convenzioni di Scambio Sul Posto, Ritiro Dedicato, nonchè incentivi in Conto Energia.

A seguito dell’adeguamento degli impianti, i produttori sono tenuti a sottoscrivere il nuovo regolamento di esercizio trasmesso dall’impresa distributrice e a inoltrarlo alla stessa allegando una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, redatta ai sensi del D.P.R. 445/00 da un responsabile tecnico di impresa installatrice abilitata o da un professionista iscritto all’albo professionale secondo le rispettive competenze, attestante che l’impianto è in grado di rimanere connesso alla rete almeno all’interno dell’intervallo di frequenza 49 Hz – 51 Hz, oltre alla conformità al paragrafo 5 dell’Allegato A70.

 

Categorie
Energia

Evoluzione del mercato dei Certificati Verdi

Interessante analisi sull’evoluzione del mercato italiano dei Certificati Verdi.

> leggi tutto

Categorie
Energia

Statistiche Fonti Rinnovabili

Il GSE ha aggiornato le statistiche riguardanti il parco generazione da Fonti Rinnovabili.

Tralasciando la produzione da idroelettrico, sostanzialmente costante e con valori attorno ai 45.000 GWh/anno, è davvero impressionante la crescita più che esponenziale, oserei dire logaritmica, del solare fotovoltaico che ora si attesta attorno ai 10.00 GWh/anno, in un testa a testa con eolico e bioenergie.