Categorie
Notizie Sicurezza

La qualificazione del formatore alla salute e sicurezza sul lavoro

Una interessantissima pubblicazione INAIL per valutare e programmare una formazione efficace in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Coinvolgere in maniera attiva i lavoratori è la più grande risorsa!

> Sito INAIL

 

Categorie
Notizie Sicurezza

Parapetti provvisori – sicurezza per immagini

INAIL prosegue nella pubblicazioni di utili ausili per la comunicazione delle corrette procedure di sicurezza.

Categorie
Notizie Sicurezza

Guida EU OSHA sui fondi comunitari per la sicurezza

Pubblicata dall’Agenzia Europea per la Sicurezza sul lavoro (EU OSHA) una guida sui finanziamenti comunitari per supportare la promozione e lo sviluppo della sicurezza lavoro.

La guida (in inglese) rilegge i diversi capitoli dei fondi europei disponibili, i loro obiettivi e, soprattutto, la possibilità di come poterli utilizzare in funzione della loro spendibilità per azioni ed iniziative in materia di prevenzione e protezione dei lavoratori.

> vai al sito EU OSHA

Categorie
Notizie Sicurezza

Incentivi formazione per la ripresa competitiva e lo sviluppo professionale dei lavoratori

Fondimpresa ha deliberato quattro nuovi Avvisi che promuovono la formazione per la ripresa competitiva delle imprese aderenti e lo sviluppo professionale dei lavoratori.

Il primo è l’Avviso n. 1/2015, con contributi aggiuntivi pari a 10 milioni di euro per la formazione all’interno delle Pmi, che verrà pubblicato il 4 maggio. Le domande potranno essere presentate dal 15 giugno.
Il 16 maggio verrà pubblicato l’Avviso n. 2/2015 che finanzia con 10 milioni di euro, sempre tramite contributi aggiuntivi, la partecipazione dei lavoratori delle Pmi ai corsi presenti nei cataloghi qualificati da Fondimpresa. Le domande potranno essere presentate dal 1° luglio.
Il Fondo amplia così gli strumenti a disposizione delle imprese aderenti per rispondere meglio alle loro esigenze.

A fine maggio verrà pubblicato un nuovo Avviso per il finanziamento della formazione nelle imprese colpite dalla crisi, rivolta prevalentemente ai lavoratori in cig. Le domande potranno essere presentate dal 10 luglio.
Questi tre Avvisi avranno modalità di presentazione a sportello, secondo le procedure consuete degli Avvisi afferenti al Conto Formazione.

Il quarto Avviso, anch’esso a sportello, che verrà pubblicato a giugno nell’ambito del Conto di Sistema, finanzia la formazione direttamente connessa all’introduzione in azienda di innovazioni tecnologiche, di processo e di prodotto, e promuove il coinvolgimento delle PMI e delle grandi imprese nell’ambito di reti e filiere. Come per la precedente iniziativa del 2011, i piani saranno valutati da una Commissione esaminatrice esterna. Le domande potranno essere presentate dal 15 luglio.

> maggiori informazioni sul sito di Fondimpresa

Categorie
Sicurezza

Formazione attrezzature entro il 12 marzo

Il 12 marzo scade il termine per l’integrazione della formazione pregressa sulle attrezzature.

Il D. Lgs. 81/2008 prevede, all’art. 73, che per determinate attrezzature di lavoro, gli operatori debbano essere adeguatamente formati ed addestrati e le modalità del percorso di formazione sono state chiarite tramite l’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, entrato in vigore il 12 marzo 2013.

In tale accordo, al punto 9, vengono illustrate le modalità di riconoscimento della formazione pregressa: a parte la frequenza di corsi così come previsti dall’accordo, è possibile far valere anche corsi già effettuati, con alcune integrazioni previste dal punto 9.1 ai commi b) e c): tali integrazioni (che non sono invece “aggiornamenti” ai sensi del punto 6 dell’Accordo) debbono essere obbligatoriamente concluse entro 24 mesi dall’entrata in vigore dell’accordo, e quindi entro il 12 marzo 2015. Diversamente, non è riconosciuta la formazione pregressa e per l’utilizzo delle attrezzature i lavoratori debbono essere abilitati secondo il percorso di formazione previsto dall’Accordo, “azzerando” in buona sostanza la formazione pregressa.

E’ indispensabile, quindi, non perdere la scadenza del 12 marzo e soprattutto verificare i percorsi e i soggetti che propongono la formazione, anche in questo l’Accordo è molto chiaro e la differenti Linee Guida Regionali contengono ulteriori specificazioni.

Oltre ad evitarsi fastidiose sanzioni, la conoscenza dei rischi e delle condizioni di utilizzo in sicurezza delle apparecchiature sono elementi indispensabili per una sicurezza efficace!

Categorie
Notizie

Nuove qualifiche per lo Studio Cigolotti

Crediamo che, al di là degli obblighi, la formazione continua sia una risorsa importante per il nostro personale e per poter offrire sempre il servizio migliore ai nostri Clienti.

OHSAS18001TPIn questi mesi abbiamo quindi anche “studiato” e siamo pertanto orgogliosi di poter annunciare che lo Studio ha personale abilitato alla qualifica di auditor di terza parte per i sistemi di Gestione della Sicurezza (secondo lo schema OHSAS 18001), qualifica che si affianca a quella di auditor interno per l’ambiente (ISO 14001): crediamo da sempre che una visione “di sistema” sia indispensabile per poter affrontare con efficacia gli obblighi normativi ed il mercato.climate_change_exeter

Inoltre, abbiamo frequentato e concluso con successo il corso “Climate Change: challenges and solutions” promosso dall’Università di Exeter: crediamo infatti che i cambiamenti climatici siano la più grande e sottovalutata sfida che ci attende e non dobbiamo farci trovare impreparati.

La formazione, comunque, non si ferma qui e nei prossimi mesi continueremo, come nostro solito, a cercare e creare opportunità per non smettere di imparare.

Categorie
Sicurezza

Piemonte: pubblicato l’aggiornamento delle linee guida sulla formazione

Pubblicato sul Bollettino Ufficiale n. 20 del 15/05 /2014 della Regione Piemonte l’Aggiornamento delle Indicazioni operative per la formazione alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al D.Lgs 81/08, le cosiddette “Linee Guida regionali” per la formazione.

La principale novità consiste nell’inserimento nel documento delle attività di formazione sulle attrezzature di lavoro.

http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2014/20/siste/00000205.htm
Categorie
Sicurezza

Entra in vigore il Decreto Interministeriale 04/03/2013 (segnaletica stradale)

Il Decreto Interministeriale è relativo ai criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare, indica che i gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici, esecutrici o affidatarie devono applicare in attività lavorative che si svolgono in ambito stradale “almeno i criteri minimi” di sicurezza: tali criteri che sono indicati nell’allegato I al Decreto.

Nel Decreto sono previsti anche dei corsi di formazione per operatori e preposti che si occupano di lavori stradali che si eseguono in presenza di traffico veicolare. Coloro che alla data di entrata in vigore del decreto hanno esperienza di almeno 12 mesi nel settore sono tenuti ad effettuare il corso di aggiornamento entro 24 mesi dall’entrata in vigore del decreto (19/04/2015), essendo quindi esonerati dai corsi di base per operatori ed eventualmente preposti.

Il Decreto obbliga anche a valutare appropriatezza e visibilità dei DPI per cantieri su strade a presenza veicolare: vanno modificati di conseguenza anche DVR, DUVRI e POS.

> vedi il DM 04/03/2013

Categorie
Sicurezza

Formazione obbligatoria datori di lavoro

Scade il 10/1/2014 il termine entro cui i datori di lavoro che hanno optato per lo svolgimento diretto del SPP e che hanno usufruito dell’esonero dalla frequenza dei corsi di formazione ai sensi dell’art. 95 del D. Lgs. n. 626/1994 sono tenuti, alla  luce dell’art. 34 del D. Lgs. n. 81/2008, ad aggiornarsi con le modalità dell’Accordo del 21/12/2011.

Il datore di lavoro che, alla data di pubblicazione dell’Accordo citato, ha frequentato il corso di formazione con i contenuti conformi all’articolo 3 del D. M. 16/1/1997 e che, secondo quanto indicato nel punto 9. dell’Accordo, non è tenuto a frequentare il corso di formazione secondo le nuove regole e cioè con i contenuti e la durata in base alla classe di rischio dell’attività svolta, deve svolgere solo il corso di aggiornamento secondo i criteri di cui al Punto 7 dell’Accordo e nell’ambito del quinquennio a decorrere dalla data di pubblicazione dello stesso (e non dalla data di entrata in vigore) e cioè entro l’11/1/2017.

Categorie
Sicurezza

Guida completa alla Formazione per la Sicurezza sul Lavoro

Disponibile su Asso231 la Guida alla formazione per la sicurezza sul lavoro, contenente un esaustivo compendio di tutte le figure e tutte le disposizione normative sulla tematica.

La guida è scaricabile al seguente link:

http://www.asso231.it/1/upload/linee_guida_in_materia_di_formazione_per_la_sicurezza_sul_lavoro_rev_2012_09_17.pdf